Boulders Beach è il nome di una piccola ma bellissima spiaggia a Simon’s Town, ultimo centro della Cape Peninsula prima di arrivare a Cape Point, il capo di Buona Speranza.

Ma è famosa anche perché c’è una colonia di…pinguini! Ebbene sì, un gruppo di pinguini di piccola stazza è riuscito a trovare qui, lontano dai ghiacci, nel verde e nella sabbia tra i grandi massi di questa zona di costa (boulders vuol dire proprio grosse pietre) il loro nuovo habitat, in un progetto ambizioso – eh sì, ovviamente c’è lo zampino dell’uomo – che li ha aiutati a imparare a nidificare e procreare, divenendo i nuovi “padroni” della spiaggia e ovviamente la principale attrazione turistica.

Ci sono stato molte volte, accompagnando spesso persone in visita alla missione a Cape Town – come mancare un posto così? – ma, man mano che scemava la novità e l’originalità del sito i miei occhi hanno cominciato a leggere la cosa in modo diverso, come una specie di parabola della migrazione, per cui questi pinguini venuti da lontani e costretti a “rifarsi” una vita in un contesto così differente, mi ricordano i tanti migranti e rifugiati incontrati ogni giorno per le strade e nelle case di Cape Town.